Errico Recanati

"Lo Spiedo e la Brace sono la forte tradizione del mio ristorante e da cui io parto abbinando tecniche e modalità nuove per arrivare a scoprire altri sapori e generare così nuovi ricordi. Perchè se non avremo generato ricordi, non avremo generato vita."
Queste le parole di Errico Recanati, terza generazione e chef del Ristorante Andreina di Loreto, che non ha semplicemente continuato la tradizione di famiglia di spiedo e brace ma l'ha amplificata grazie all'uso e all'invenzione di nuove tecniche: far riaffiorare e rafforzare quei sensi ormai lontani delle origini della cucina tradizionale è l'obiettivo della sua cucina. 

Lo spiedo marchigiano del 1959: questo è il cuore del ristorante Andreina e di tutta la storia di questa famiglia che da tre generazioni si alternano davanti al fuoco e al profumo della legna. Andreina, fondatrice e nonna dell’attuale chef Errico Recanati, inizia a cucinare la cacciagione allo spiedo su richiesta degli stessi clienti che le portavano spontaneamente la propria selvaggina per gustarla poi tutti insieme nella casa colonica sede di una semplice mescita di vino e salumi di produzione propria e locale. Segue poi la figlia di Andreina, Ave, sommelier professionista e responsabile di sala che affianca la madre nel ristorante. La vocazione culinaria di Errico, figlio di Ave e nipote di Andreina, arriva tardi ma in maniera travolgente. In pochi anni, rafforza il cuore del ristorante, lo spiedo, portandolo alla base dei suoi piatti ed esaltandolo con modalità innovative.
Una nuova direzione che porterà il ristorante a molti riconoscimenti, tra cui la prestigiosa Stella Michelin nel 2013.

 

Andreina

1 Stella Michelin
3 Cappelli I Ristoranti d’Italia 2019 – L’Espresso

Via Buffolareccia 14, Loreto (An)
T. +39 071 970124
www.ristoranteandreina.it

Chef Errico Recanati
sala andreina
FaraonaCottaDaLontano