Antonia Klugmann

Cuoca dell’anno per la Guida dell’Espresso 2017, Antonia Klugmann nasce a Trieste nel 1979.  Dopo aver frequentato per alcuni anni la facoltà di Giurisprudenza a Milano, decide di intraprendere la strada della ristorazione che l’ha condotta fino a Vencò, sul Collio Friulano, letteralmente ad un passo dalla frontiera italo-slovena.
Lungo la strada fino a L’Argine a Vencò ed alla stella Michelin ottenuta nel 2015, le esperienze come Chef dell’Antico Foledor Conte Lovaria di Pavia di Udine e l’approdo nel 2012 a Venezia, prima al Ridotto e successivamente al ristorante stellato Venissa dell’isola di Mazzorbo.
Sei tavoli, elegante semplicità in sala e cucina a vista, L’Argine a Vencò è a due passi dal confine che separa il Friuli dalla Slovenia e di questa vicinanza Antonia ne fa una ricchezza, bilanciando nella stessa portata i prodotti delle due terre.
I piatti che la Chef propone sono, infatti, sempre legati al territorio in cui i ristoranti in cui ha lavorato erano e sono situati, ma anche ai ricordi personali legati alle materie prime e agli ingredienti. Si tratta, quindi, di una ricerca costante di nuovi accostamenti e sensazioni e non di una rivisitazione della tradizione.
Il ristorante d’autore di Antonia, coadiuvata dal compagno Romano De Feo in sala, come altri della stessa categoria, è da menu e non da carta, anche se quest’ultima opzione è comunque fattibile. E’ importante, infatti, per il commensale e per lo Chef, fare un percorso assieme, cogliendo l’arte culinaria e le sue varie espressioni.

 

L’Argine a Vencò

1 Stella Michelin
2 Cappelli I Ristoranti d’Italia 2019 – L’Espresso

Località Vencò 15, Dolegna del Collio (Go)
T. +39 0481 1999882
www.largineavenco.it

DSCF9123
Sala
piatto antonia