Salvatore Sodano

Al timone della cucina del ristorante Local di Venezia, premiato con una stella Michelin, arriva Salvatore Sodano, classe 1985, di origini campane.
L’identità del Local resterà ben solida: prodotti locali, tradizioni culinarie Veneziane presentate con nuove tecniche di cottura, e grande ospitalità.
Figlio d’arte, Salvatore mise piede in cucina per la prima volta, per gioco, a 10 anni. Poi per arrotondare le entrate durante gli studi universitari in scienze e tecnologie alimentari. In seguito, quello che era iniziato per gioco, diventò un lavoro vero e proprio. Dapprima a Roma con Oliver Glowig, poi a Los Angeles come Executive Chef di un ristorante fine-dining e ancora con Cristina Bowerman in un’impresa di catering. Poi a Londra, per capeggiare insieme al fratello Francesco la cucina di Enoteca Turi e per un’esperienza come Senior Sous Chef di Simon Rogan presso il ristorante Fera al Clardige’s. A questo punto Salvatore decise di tornare a casa, in Costiera Amalfitana, dove per tre anni tornò a lavorare con il fratello Francesco presso il Faro di Capo d’Orso, una stella Michelin. Qui la cucina dei fratelli Sodano è giunta a maturazione in un perfetto connubio tecnico e creativo.
Il suo percorso, oggi, si sposta a Venezia e continua al Local.
Il menù del Local continuerà ad essere basato su prodotti locali, tradizioni culinarie veneziane e nuove tecniche di cottura, con piatti come il Risotto di gò o il Ceviche di laguna.

 

Local

1 Stella Michelin

Castello 3303, Venezia
www.ristorantelocal.com

 

DSCF6648
Sala_2_banner
index