Eugenio Boer

Eugenio Jacques Christiaan Boer, classe 1978. Mezzo olandese e mezzo ligure, cresciuto fra Voorburg, Sestri Levante e Palermo, porta nel cuore, e nel piatto, tanto i sapori del Nord quanto quelli del Mediterraneo, del pesto profumato della nonna e della formalità dei grandi ristoranti frequentati fin dall’infanzia con il padre. Un melting pot culturale e culinario che lo ha portato dalla Liguria all’Osteria dei Vespri in Sicilia, fino a un crescendo di ristoranti stellati: da Vau a Berlino, all’Arnolfo in Colle Val d’Elsa con lo chef Gaetano Trovato, il più francese degli italiani, fino alle montagne della Val Badia al St. Hubertus dal grande Norbert Niederkofler.

Nel 2011 approda a Milano al ristorante Enocratia, dove si fa un nome in città servendo per la prima volta piatti che resteranno il suo marchio: il Risotto alla cenere, salmerino di montagna e le sue uova, il Macaron alla salvia, rosmarino e tartufo nero con ganache di cuore e fegato di piccione e grue di fave di cacao o l’ormai inossidabile Cervo e la sua storia.

Nel 2013 è il momento dello street food gourmet, e Boer lavora al concept del primo FishBar d’Italia, poi del gemello MeatBar, fino ad aprire nel gennaio 2015 “Essenza”.

Nel 2017 Il Direttore Enzo Vizzari de Le Guide dell’Espresso gli assegna i 2 Cappelli e il Premio “Miglior Prestazione dell’Anno. Il 2018 parte con il Gambero Rosso Milano che gli conferisce 84/100 e le 2 Forchette ed entra nell’Associazione presieduta da Alain Ducasse di Chàteaux&Collection e nell'Associazione Ambasciatori del Gusto.

Bu:r

Via Mercalli ang. Via S. F. D'Assisi, Milano  
T.: +39 02 62065383 
www.restaurantboer.com

Essenza-1
eugenio boer
DSC_6945