Nonino-Logo

Nel 1973 Benito e Giannola Nonino, discendenti del fondatore, rivoluzionano il sistema di produrre la grappa in Italia e nel mondo. Creano la grappa di singolo vitigno, il Monovitigno® Nonino, distillando separatamente le vinacce dell'uva Picolit. Nel 1976 viene creato il Premio Nonino, da assegnare annualmente al vignaiolo che abbia posto a dimora il miglior impianto di Ribolla, Schioppettino, Tazzelenghe e Pignolo, tutte varietà di vitigni autoctoni friulani in via d'estinzione. Nel 1984 Nonino compie un'altra svolta, distillando l'uva intera creando l'Acquavite d'Uva Ùe® Picolit. Nel 1989 la distilleria, per garantire ai consumatori dei prodotti di alta qualità, impianta in Buttrio, nel Friuli, 40 ettari di vigneto sperimentale con uve Picolit, Ribolla Gialla, Fragolino, Schioppettino e Sauvignon, che saranno utilizzate per produrre Grappa e Acquavite d'Uva ÙE®.

Il 2 giugno 1998 Giannola Bulfoni Nonino, alla guida dell'azienda, viene nominata dal Presidente della Repubblica Cavaliere del Lavoro con la seguente motivazione: “per essersi dedicata fin da giovanissima alla distillazione e alla valorizzazione della Grappa, avvicinando al prodotto il consumatore più esigente e sofisticato, per aver introdotto novità nella produzione creando l'Acquavite d'Uva, per aver avviato con il marito, Benito Nonino, la costruzione di una nuova distilleria, tecnologicamente avanzata ma nel rispetto della tradizione e dell'ambiente, per aver creato nel 1976 il Premio Nonino con il preciso scopo di difendere i valori della civiltà contadina.”